Vestito da sposa suggerimenti per scegliere quello adatto

Il vestito da sposa ideale qual è?

Vestito da sposa: i suggerimenti per scegliere quello adatto
Un vestito da sposa deve far risaltare il fascino e la personalità di colei che lo indosserà. Ecco come riconoscere l’abito da sposa principesco giusto per te

Azzeccare la scelta del vestito da sposa richiede la preveggenza di una chiromante, il fisico di una top model e se non bastano la cecità degli invitati… Scherzissimi a parte, l’abito da sposa principesco per voi che mi leggete esiste, dovete solo riuscire a trovarlo. Sapeste quanti ne ho provati io prima di decidermi! Oddio, non che mi dispiacesse. Però i dubbi, ne ho avuti eccome. Fortuna vostra, che così tra quelli e la mia esperienza di wedding planner ora qualche dritta posso darvela.

Vestito da sposa: a ciascuna il suo

Col passare dei tempi, il vestito da sposa è diventato un capo sempre meno legato a schemi prefissati. Bianco o colorato, lungo o corto, giusto per fare un esempio… Anche se, personalmente, accanto all’abito da cerimonia di lui mi sembra che il lungo faccia “più nozze”.  Osservate le gonne tradizionali, quelle ampie e lunghe, che si mantengono gonfie senza però diventare rigide. Non evocano il fascino assoluto delle principesse?

Difatti un abito da sposa principesco si esalta nei giochi asimmetrici dei drappeggi, che permettono a tutte di portare con leggerezza gonne rese sensuali dall’incedere verso l’altare, meglio ancora se terminano con strascichi di medie proporzioni.  Talvolta invece seguono gioiosamente l’andatura di chi le indossa, con lo svolazzare di fitte cascate di balze. Inserti di morbidi tagli di tulle tra teli di taffetà sembrano respirare insieme alla sposa. Un effetto di grande successo è poi quando le gonne si abbinano, dalla vita in su, da sottili bustier.

Arricchiti di pizzi o di strass, sottili ed impalpabili oppure “solidi” e dal taglio prettamente geometrico, rendono il vestito da sposa un elemento di assoluta seduzione. Le spalle diventano la “primadonna” che cattura lo sguardo degli osservatori. Simbolo di grazia femminile, hanno ispirato la creatività di numerosi stilisti. Che spesso le hanno lasciate libere, abbinate a vertiginosi décolleté, pur dando sempre alla sposa la possibilità di coprirle. Ma sarebbe più giusto dire “renderle ancora più eleganti”, con stole, coprispalle velati o in pizzo, e altre incredibili soluzioni stilistiche che con il visto e non visto giocano sapientemente. Il risultato? Un abito da sposa principesco, indimenticabile!

Leggi Anche  Fotoreportage di matrimonio come scegliere il fotografo

Non meno splendido il vestito da sposa a maniche lunghe, magari di pizzo, che bilancia l’ampiezza della gonna e mette in risalto la sottigliezza della vita. Oppure che avvolge il corpo nella magia delicata del tulle, non a caso il tessuto più usato per ogni abito da sposa principesco. Per la cronaca, il mio infatti era di tulle e macramé. Bianco, perché io lo volevo così da una vita, ma i gusti sono gusti e se scegliete una tinta delicata non sbaglierete. L’importante è che s’intoni con il vostro incarnato e chioma. Oppure, una soluzione sofisticata e d’effetto può essere il bianco con ricami a vista in un’altra nuance. Quale? Rosa, azzurro, giallo arancio… Io voto per l’azzurro!

Preparativi per il matrimonio in corso? Dite addio all’ansia e ai dubbi leggendo i consigli della wedding planner Solveig!

Scopri tutti i servizi fotografici per il tuo matrimonio e lasciati ispirare dalle nostre fotografie e se vorrai richiedici un preventivo personalizzato

Testi e Fotografie sono protette da ©copyright, trademarks e/o altri diritti di proprietà intellettuale. Tutti i diritti sono riservati – vietato qualsiasi utilizzo ©

Apri chat
c
Ciao, sono Fabio Marcangeli, come posso aiutarti?
Call Now Button