Partecipazione di nozze: la guida sul galateo per gli inviti

Staff Writer

Partecipazione di nozze: la guida sul galateo per gli inviti

Partecipazione di nozze: vi svelo i suoi segreti

Partecipazione di nozze: la guida sul galateo per gli invitiScrivere gli inviti di ogni partecipazione di nozze è un mix tra l’orgoglio infinito dei futuri sposi e i fastidi del crampo dello scrivano degli amanuensi eletti in carica per l’occasione. Questo però una volta che il dilemma: partecipazione matrimoni cosa scrivere? è stato risolto! Per lenire il problemino alla mano, il consiglio che fornisco sempre a chi progetta una cerimonia con tanti tanti ospiti, è di scriverli un po’ per volta. Quanto al cruccio su come fare gli inviti, ecco qui le spiegazioni. Per la cronaca, le domande in materia sono gettonatissime fra quelle che mi fanno dal vivo.

Partecipazione matrimoni, il galateo

La partecipazione di nozze è l’annuncio pubblico del vostro futuro matrimonio. Al di là del tipo di carta, carattere e colori che sceglierete, vi anticipo che ci sono precise regole di galateo sulla partecipazione matrimoni cosa scrivere e altri dettagli. Da rispettare, per non incorrere in involontarie cadute di stile. Innanzitutto dovrete scrivere a mano (una faticaccia, vi anticipo) nome e indirizzo degli invitati sulla busta. Sulla stessa riportate, anche se consegnata di persona, l’indirizzo completo. Uno scivolone di stile frequente, noto spesso, è quello di far precedere nome e cognome dell’invitato da titoli di studio, professioni, titoli nobiliari. Unica eccezione, i militari in carriera. Quindi: non scriveremo Gent.mo Dott. Mario Rossi ad un medico ma soltanto Gent.mo Mario Rossi, mentre invece scriveremo Gen. Luigi Bianchi allo zio generale della Finanza. Ricordate di usare un inchiostro blu per l’intestazione se la busta è bianca, e un inchiostro nero se la busta è avorio o colorata. Un ultimo prezioso consiglio: è meglio disporre di un’eccedenza di partecipazione di nozze, dieci o venti in più, benedette nel momento di mandare la lettera a un invitato inatteso. Rammentatelo quando farete le ordinazioni. E a proposito, regolatevi così anche con le bomboniere.

Partecipazione matrimoni: a chi mandarla

Veniamo ora alle formule di rito da usare sulla busta della partecipazione di nozze. Se questa è indirizzata a una sola persona: Gentilissima Luisa Verdi Via Palermo, 10 – 00100 Roma. Ad una coppia: Gentilissimi Luigi e Franca Bianchi Via Napoli, 15 – 00100 Roma. Ad una coppia di cui non si conosce il nome della moglie o del marito: Gentilissimo Umberto Rossi e signora (oppure Gentilissimi Sig.ri Rossi) Via Como, 25 – 00100 Roma. Attenzione però: è una soluzione in extremis, se indicate ambedue i nomi di battesimo sarete più eleganti. Alle coppie con figli che convivono con loro, sulla partecipazione matrimoni cosa scrivere? O inviate una partecipazione personale anche ai figli (dipende dall’età e dal rapporto che avete con loro) oppure una che li comprenda tutti. Un esempio di partecipazione di nozze “collettiva” potrebbe essere: Gentilissimi Luigi, Franca, Carlo ed Elena Bianchi Via Napoli, 15 – 00100 Roma.

Partecipazione matrimoni: cosa scrivere

E ora, ecco nella partecipazione matrimoni cosa scrivere nell’invito. Il galateo suggerisce per il rito religioso la formula: I genitori annunciano il matrimonio dei rispettivi figli. Le mamme faranno seguire al nome da coniugate anche quello da nubili. Per un matrimonio eseguito solo con rito civile: a sinistra i genitori della sposa e a destra quelli dello sposo con data e luogo del matrimonio.

Come cavarvela nella partecipazione di nozze se un futuro/a sposo/a è orfano di un genitore e l’altro genitore non ha alcuno/a compagna? Ecco la soluzione, scrivete: Mario Bianchi partecipa il matrimonio del/della propria figlia/o, mentre i genitori dell’altro futuro sposo seguiranno la formula classica. Se il genitore rimasto vedovo/a si è risposato invece? Nella perfetta partecipazione di nozze si annuncerà il matrimonio affiancando il cognome da celibe/nubile al nome del nuovo marito/moglie. In caso di genitori separati amichevolmente daranno l’annuncio entrambi, la madre col cognome da nubile. Infine, se in famiglia i rapporti risultano difficili o inesistenti il matrimonio verrà annunciato solo dal genitore al quale è stato affidato legalmente il figlio.

Gli inviti per il ricevimento

Gli inviti della partecipazione di nozze concernenti il ricevimento prevedono, secondo galateo, l’invito diretto da parte degli sposi. Fate attenzione che dovete specificare in modo chiaro dove si terrà la festa! Inoltre, fate sì che gli invitati vi confermino la loro presenza aggiungendo il classico R.S.V.P. Ah, dimenticavo. Nella scelta della location del ricevimento avete optato per il fuori città? Date retta, meglio stampare una mappa con indicazioni precise.

 

Preparativi per il matrimonio in corso? Dite addio all’ansia e ai dubbi leggendo i consigli della wedding planner Solveig!

Scopri tutti i servizi fotografici per il tuo matrimonio e lasciati ispirare dalle nostre fotografie e se vorrai richiedici un preventivo personalizzato

Testi e Fotografie sono protette da ©copyright, trademarks e/o altri diritti di proprietà intellettuale. Tutti i diritti sono riservati – vietato qualsiasi utilizzo ©

Studio Fotografico Roma | Fotografo Professionista

Contattaci! Ti risponderemo appena possibile!